INFORTUNI SUL LAVORO

L’INAIL ha pubblicato i dati infortunistici dei primi 9 mesi del 2018, dati non positivi che sottolineano che il problema sicurezza sul lavoro è un’emergenza sociale di livello nazionale. Le denunce con esito mortale sono state 834, l’8,5% in più di quelle dello stesso periodo dell’anno precedente. Statisticamente si conferma la tragica media di 3 morti al giorno, che ha subito un’impennata per gli incidenti del mese di agosto 2018, ben 44 in più del 2017.

 

Nella ripartizione nazionale le 469.008 denunce di infortunio denunciate sono così divise:
• Isole 6,4%
• Sud 13,1%
• Centro 19,1%
• Nord-Ovest 29,4%
• Nord-Est 32%

Mentre, quelli mortali:
• Isole 7,8%
• Centro 18,7%
• Sud 21,5%
• Nord-Est 25,3%
• Nord-Ovest 26,5%

Le morti sul lavoro non fanno notizia eppure è un bollettino di guerra in cui le famiglie delle vittime sono quelle che vivono delle tragedie indescrivibili.